Per molti la dicotomia tra e-book e libro è puramente tattile, affettiva. Per altri è una questione economica da tener presente in tempi di crisi. La domanda è: quante persone realmente conoscono la differenza i due? Cercando di documentarmi sui costi si è aperto un mondo a me sconosciuto; la conclusione è che la produzione dell'e-book ha lo stesso percorso del libro con la sola differenza di costo della carta stampata. Mi spiego. Grazie al canale YouTube de "Il libraio" - rivista e sito web con informazioni utilissime su diverse case editrici - ho trovato un video semplice e lineare che spiega la differenza di produzione tra e-book e libro. In tanti ci siamo chiesti come facesse un autore a guadagnare dall'e-book, da dove provenisse la reale convenienza. Ebbene, come già sapete il libro nasce dalla penna dello scrittore che decide di mandare il suo manoscritto ad una casa editrice. Questa a sua volte decide, se il materiale è interessante, di sottoporlo a lettori professionisti che ancora decideranno se finanziare il progetto per poi farlo diventare un libro o un e-book. Grazie a questo processo, l'autore eventualmente riuscirà ancora a lavorare. Come è noto, la maggior parte degli scritti che approdano a questo step finale sono destinati a diventare sia libro che e-book. È ovvio che il costo del libro avrà un costo più elevato per la stampa, la distribuzione, il trasporto e il magazzino - IVA a parte, ma qui non parliamo di contabilità specifica! Molti librai quindi hanno avuto seriamente paura che l'e-book decretasse la fine di un'epoca. La loro epoca. L'e-book è online, si scarica velocemente, lo scegli con comodità dal divano o dall'ufficio e in un attimo hai il libro che  volevi pronto per essere letto. Che ne sarà quindi delle passeggiate in libreria? Che ne sarà di quel dolce vagare tra gli scaffali, indecisi su quale libro ci farà compagnia in un giorno di pioggia o sotto l'ombrellone? In realtà la situazione non è così tragica. In libreria mi sono trovata spesso a chiedere ai nostri lettori se preferivano restare fedeli al libro o se si trovavano incuriositi dall'e-reader. Molti di loro mi hanno spiegato che durante la loro vacanza è bello passeggiare tra gli scaffali ma al contempo diventa difficile al rientro caricare la valigia di libri, problema che non si pone con un lettore e-book. Molti altri invece preferiscono categoricamente il libro cartaceo e al rientro dalla loro vacanza regalano i libri alla libraia (...che ne è sempre felice!) o li lasciano direttamente a disposizione dei loro hotel. Dunque? Abbiamo solo più libertà di scegliere. L'importante è leggere, sempre e comunque.

 

P.S. Allego il link del video-fonte che mi ha aiutato a capire bene alcuni aspetti dell'e-book: http://youtu.be/xOb7aJtWWs8



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts Non è una moda, non è la moda, è un’eredità destinata a durare per sempre ✨➡️https://t.co/MmIpOMLs8lhttps://t.co/NSlanyMCoS
SlidingArts RT @martasuilibri: Oggi è il gran giorno! Io nel frattempo lo rileggo. 📖 ✨🌌 #OurSoulsAtNight #LeNostreAnimeDiNotte https://t.co/S1kyY8d3jJ
SlidingArts RT @martasuilibri: La meraviglia @UtetLibri 📚due libri da avere, assolutamente https://t.co/iwlD3zxEU5
SlidingArts La mostra di #MariagiuliaColace all'interno del festival di scrittrici #inQuiete a Roma presso la Libreria Tuba ➡️… https://t.co/iMLUtuvqVs
SlidingArts RT @martasuilibri: Finisco #LucyBarton per immergermi subito in #Tuttoèpossibile perché la parola chiave (e vincente) è sempre una: la semp…
SlidingArts Leone d'oro alla carriera per Robert #Redford e Jane #Fonda che presentano #LeNostreAnimeDiNotte a #Venezia74 ➡️… https://t.co/dSMK3WBqPp
SlidingArts Dedicato alla moglie Emma, #Belgravia è il nuovo romanzo di Julian #Fellowes ambientato nella Londra del 1840 ➡️… https://t.co/RXov8XzaC1
SlidingArts Il concerto "Le Rondini e la Nina" nella cornice de l'#Agnata, omaggio di Gaetano Curreri e Paolo Fresu a Dalla e D… https://t.co/4jKyJGfZEq

 

Partner