È davvero difficile dare un opinione su un libro come questo. Tocca nel profondo e alimenta riflessioni sia nei lettori, sia nei giovani che stanno apprendendo il mestiere del libraio. Se devo dirvi la mia, e lo farò, questa lettura è stata davvero illuminante. A tratti ho sorriso perché il rapporto libraio-lettore è spesso esilarante. Capita in giornate normali che il lettore (non cliente bensì lettore) ponga domande che rasentano l'assurdo, richieste impossibili da eseguire (anche per i migliori maghi della letteratura!), proposte e osservazioni che meritano davvero l'annotazione su un blocchetto, la più gettonata rimarrà sempre "Che bello che è il vostro lavoro, leggete sempre!"  e chiaramente anche quella che mette il libraio nella classifica dei non-mestieri. Ma con Voi lettori, il libraio può avere conversazioni che arricchiscono l'anima e la mente. Per alcuni di Voi, il libraio diventa una vera e propria guida (a volte anche uno psicologo!), un punto di riferimento e questa posizione (parola mia!) riempie di gioia e responsabilità. 

"La libreria è un porto che accoglie viaggiatori." 

"Chiuso per Kindle. Diario di un libraio in trincea" potrebbe definirsi il manuale d'uso, il bugiardino di ogni libraio che mette nero su bianco le perplessità del libraio nei confronti del diabolico e-reader, data soprattutto da ciò che ne conseguirà: la scomparsa della sua figura, di un mestiere. Niente più libri, ma e-book, niente più librerie con scaffali che crescono continuamente in altezza solo librerie online con scaffali inesistenti (ma sempre con voi nel vostro smartphone), niente più consigli del libraio, passeggiate in libreria. Una vera tragedia. Quale potrà mai essere il destino del libraio senza scaffali da sistemare e spolverare, scatoloni da aprire come se fosse sempre Natale? Naturalmente cito solo il minimo del lavoro che svolge il Libraio nella sua giornata di infinite ore totalmente devote a quelle quattro mura. 

"Tra tutte però ce n’è una che è costante in ogni libreria, il libraio, colui che non sta mai seduto, che percorre diversi chilometri ogni giorno su e giù per la libreria, che deve parlare con il viaggiatore solitario. Il libraio aiuta a compilare la lista al professore e controlla quale sia il libro più breve per lo studente e prova a consigliare ai genitori un libro che possa piacere ai loro figli. Il libraio, e solo lui, conosce poi un momento, quando, al mattino presto, con la libreria ancora vuota, arrivano gli scatoloni con le novità e lui li apre con il suo taglierino – suo fedele compagno. Be’, quel momento in cui prende in mano quel libro, che lui può sfogliare e annusare prima degli altri, lo ripaga di tutto."
 
Diciamo le cose come stanno, nemmeno per Voi lettori sarebbe lo stesso. A volte la mattina accompagni tuo figlio a scuola e mentre rientri a casa decidi di fermarti in libreria, scambi due parole, fai la tua lista desideri (no, non quella di Amazon!) e finisci per comprare un libro di favole da condividere con i tuoi figli la sera. Oppure tu, nella tua pausa pranzo mangi un tramezzino al volo ed entri nella libreria più vicina al tuo ufficio per cercare un po' di pace e comprare quel libro che a fine giornata ti farà compagnia sul divano. O tu, nella libreria ci vivresti anche soltanto per annusare il profumo della carta o per capire quanti classici ti mancano, quasi ti rincuora l'idea che ne hai ancora tantissimi da scegliere. O anche tu, entri e dici "No oggi davvero do solo uno sguardo" e arrivi al banco con una pila di libri che ti copre dal busto in su. E poi ci sei tu, dal divano di casa che apri il portatile o prendi il Tablet perdendo il gusto di tutto questo, un piacere insostituibile. Questo libro è una dichiarazione d'amore, è una sbirciatina dentro l'immensa giungla dell'editoria e nella giornata del libraio. È una guida e anche un SOS per non dover mai leggere sulla serranda di una libreria "CHIUSO PER KINDLE!"  
 
"Ai librai e alle libraie, ovunque, che non si stancano mai di vendere sogni" 


Bompiani, 2014 - 171 p-


 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts Il concerto "Le Rondini e la Nina" nella cornice de l'#Agnata, omaggio di Gaetano Curreri e Paolo Fresu a Dalla e D… https://t.co/4jKyJGfZEq
SlidingArts Tutto pronto al Foro Italico per #EnergyforSwim: le stelle del nuoto si sfidano per la solidarietà! https://t.co/wi1j1IEwPG
SlidingArts C'è tempo ancora fino a domani per entrare nel mondo privato di #MarilynMonroe in mostra al #PalazzoDegliEsami di R… https://t.co/Rfc98P6gsF
SlidingArts Roger #Federer oltre la leggenda: ottavo titolo @Wimbledon oggi su #SlidingArts #Wimbledon2017 @Nikehttps://t.co/H6qWVGIBqc
SlidingArts Da Audrey Hepburn a Cary Grant, da Fred Astaire a Ingrid Bergman, in mostra le fotografie del cinema… https://t.co/eFfgqQRSJ4
SlidingArts Appuntamento a Viterbo con #ombrefestival: https://t.co/LPWHG2AfRH e a Civita di Bagnoregio per il concerto dedicat… https://t.co/qza3iINrKB
SlidingArts RT @elena_bozzo: Degustazione di cibi e vini sudafricani nella bellissima cornice dell'Ambasciata del Sudafrica a Roma 🍷#slidingarts https:…
SlidingArts Con "Valigia Diplomatica" Antonio Morabito racconta la sua carriera diplomatica: un lungo percorso fatto di... https://t.co/KKsiaE58pv
SlidingArts Nasceva oggi... Sliding Arts! Nel giorno del nostro quarto compleanno ricordiamo quello di una persona molto... https://t.co/isJgxgHZhX

 

Partner