“Squadra che vince non si cambia” lo sa bene Dan Brown, che per il suo ultimo thriller si affida a tutti i classici stratagemmi che ne hanno fatto uno record man delle vendite in tutto il mondo. Questa volta, dopo l’Opus Dei, gli Illuminati e i Massoni, lo scrittore americano chiama in causa Dante e il suo Inferno. I lettori italiani, più o meno eruditi, sanno bene di cosa si tratta, ma il solito schema dei capitoli brevi e il ritmo incalzante, inevitabilmente appassionano. Il professor Langdon, ormai campione di fughe rocambolesche in compagnia di affascinanti e misteriose alleate, deve sventare il diabolico piano di un fanatico, che è stato ispirato proprio dal capolavoro dantesco, per colpire l’umanità. L’avventura non può che cominciare a Firenze, dove il professore dovrà interpretare giochi di parole e opere d’arte in una caccia al tesoro e contro il tempo. Tralasciando le scontate polemiche su come e quanto siano stati utilizzati i versi della "Divina Commedia", e le riflessioni inquietanti che ci offre sul problema del sovrappopolamento mondiale, il vero punto debole del libro, come sempre, è l’epilogo. Nelle ultime cento pagine il ritmo diventa sempre più serrato e i colpi di scena si susseguono, per poi arrivare alla tragica apoteosi. A questo punto sembra che la storia gli sia sfuggita di mano, l’autore ha voluto affrontare temi scottanti lasciandoli in sospeso, mentre ci chiediamo chi abbia vinto. Il gioco delle parti qui è meno lineare, i cattivi hanno le loro ragioni e i buoni questa volta si devono mettere in discussione. Appena chiuso il libro una domanda sorge spontanea: è un finale voluto o Dan Brown a un certo punto non sapeva più come uscire dall’Inferno dantesco “a riveder le stelle”?

 



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts «Il nostro è il migliore dei mondi possibile. [...] Per quanto sia tutto così perfetto, per sopravvivere abbiamo bi… https://t.co/q9bgEEsXRo
SlidingArts RT @Elena_Bozzo: L’#ABC de #LAmicaGeniale: dalla A alla Z, tutto quello che ci ha insegnato #ElenaFerrante ➡️ https://t.co/IdrJVuW8xX #MyBr
SlidingArts #LAmicaGeniale dalla A alla Z ➡️ https://t.co/KHSAcmpYcm. Un originale alfabeto tratto dal romanzo di… https://t.co/rwiDJ1TJhw
SlidingArts «I libri sono tutto. I libri sono la vita» Addio alla grande #IngeFeltrinelli https://t.co/fzjwhbSg0X
SlidingArts Urbani Tartufi continua a sorprendere e ad essere un grande testimonial dell’Italia in uno scenario d’eccezione: al… https://t.co/dFP4K6Fisa
SlidingArts Per noi i consigli di lettura non finiscono con l’estate. Vi raccontiamo cos’ha letto ultimamente @martasuilibri in… https://t.co/65HRzLfJFH
SlidingArts Quali libri portare in vacanza? Ecco qualche consiglio flash @martasuilibri per riempire una valigia di libri, per… https://t.co/7HrCbev5ce
SlidingArts 📌🎶Per il settimo anno consecutivo Fondazione Monini presenta Musica da #CasaMenotti, 27 concerti gratuiti che si te… https://t.co/qEDaXEeYT1
SlidingArts Inizia l'estate e la #Spagna si conferma tra le mete più scelte, scopriamo insieme Siviglia, nel cuore dell'Andalus… https://t.co/5dcQ7R39Mv

 

Partner