Clemens von Wedemeyer propone al MAXXI un percorso articolato in 4 performance che avvolgono emotivamente lo spettatore, il quale diventa non solo fruitore ma anche protagonista, scegliendo di seguire il percorso in modo cronologico o attraverso un filo conduttore negli spazi espositivi, che vanno dall’ingresso fino alla vetrata. Il nome scelto dall’autore è un’anticipazione di come deve essere concepita l’opera nella Galleria 5 del museo. “The cast” infatti non è un titolo cristallizzato ma sottintende le varie espressioni “casting, casting form, casting on” quindi scegliere, dare forma o lanciare. Non c’è fissità in nessuna espressione proposta, nemmeno nelle sculture o nei calchi posti vicino alla vetrata che sembrano vibrare di vita propria, di esperienze e memorie vissute. Attraverso le immagini si fa riferimento ad un passato fortemente interconnesso con il presente: le emozioni dello spettatore sono vive, immediate e fruite con valenza di contemporaneità.

 

1. Afterimage: Video installazione semicircolare, 6 min, 3 canali, colore, suono.

Il video grande e avvolgente proietta immagini fluttuanti di materiale vario, sculture e calchi del laboratorio cinematografico Cinears di Cinecittà. La macchina da presa che si muove, le tecniche adottate e la semioscurità proiettano verso l’interno lo spettatore che si perde nelle immagini.

                  

2. The Beginning: Living Figures Dying: Video installazione, 18 min, 10 canali, suono.

Il video è una proiezione di sequenze che scorrono sotto il pavimento vetrato e che creano una linea lungo la quale si dispongono gli spettatori, e rende omaggio al cinema tramite la visione di spezzoni di film dalle firme note come Cocteau, Godard o Fellini. La successione delle immagini che scorrono portano lo spettatore a seguire nel tempo e nello spazio le immagini proposte dall’autore.

 

3. Procession: video HD, 14 min, suono.

Il filmato ricorda una vicenda accaduta nel 1958 presso gli studi di Cinecittà durante le riprese del film “Ben Hur”. La folla di comparse, in cerca di un posto di lavoro, respinta ai cancelli con l’intervento della polizia evoca un forte legame con l’attualità. Il bianco/nero del filmato accresce la percezione emotiva con cui si segue il racconto interpretato da attori e attivisti del Teatro Valle, attualmente occupato. La tecnica narrativa è a metà tra film e rappresentazione teatrale. La partecipazione è tale che la fine della proiezione è accompagnata ogni volta da un applauso istintivo e sincero.

 

4. Remains: The Myth of Deucalion and Pyrrha sculture.

Le due sculture, collocate a ridosso della vetrata panoramica e rivolte verso la città, superano la loro staticità nel gesto sottinteso di un immaginario lancio di una pietra. Gli stampi del laboratorio Cinears, posizionati all’interno della sala, danno il senso della creazione, della materia, della continuità di una energia creativa. La materia si fa forma e diventa energia: nuova vita. Il visitatore partecipa al coinvolgimento dell’autore nell’attualità della crisi cinematografica. Coinvolgimento pieno di amore e di rispetto, verso una realtà che deve tendere al superamento dello stallo di oggi.  Bene ha fatto quindi il MAXXI a ospitare “The cast”, che riesce a collegare la forza di un passato da evocare a un presente precario teso alla ricerca di nuove energie.

 

L’esposizione è visitabile dal 26 settembre 2013  al  26 gennaio 2014.



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts «I libri sono tutto. I libri sono la vita» Addio alla grande #IngeFeltrinelli https://t.co/fzjwhbSg0X
SlidingArts Urbani Tartufi continua a sorprendere e ad essere un grande testimonial dell’Italia in uno scenario d’eccezione: al… https://t.co/dFP4K6Fisa
SlidingArts Per noi i consigli di lettura non finiscono con l’estate. Vi raccontiamo cos’ha letto ultimamente @martasuilibri in… https://t.co/65HRzLfJFH
SlidingArts Quali libri portare in vacanza? Ecco qualche consiglio flash @martasuilibri per riempire una valigia di libri, per… https://t.co/7HrCbev5ce
SlidingArts 📌🎶Per il settimo anno consecutivo Fondazione Monini presenta Musica da #CasaMenotti, 27 concerti gratuiti che si te… https://t.co/qEDaXEeYT1
SlidingArts Inizia l'estate e la #Spagna si conferma tra le mete più scelte, scopriamo insieme Siviglia, nel cuore dell'Andalus… https://t.co/5dcQ7R39Mv
SlidingArts 📚🌼 La consideriamo estate ma è ancora primavera sulla carta. E quindi #primaverasuilibri2 con i consigli di… https://t.co/z9wx7Jeqdh
SlidingArts La testimonianza della nostra coraggiosa @martasuilibri su @Corriere_Salute. Forza Marta! 💪🏻➡️… https://t.co/7DugtI282y
SlidingArts 🌷📚 È primavera, sbocciano fiori e fioriscono libri. Quattro consigli libreschi su Sliding Arts #booklovershttps://t.co/msJAEoWUcB

 

Partner