Tenutasi a Roma a metà marzo nello spazio espositivo de "Le 5 Lune", la mostra “Ritornare alla materia” affronta, tramite opere che spaziano da sculture e gioielli fino a oggetti di arredamento, il tema della terra come elemento naturale, come origine della vita. La materia che vediamo è plasmata, modellata, interpretata a seconda dell’artista che si esprime e dell’osservatore che la contempla, andando alla ricerca dell’influenza e dell’idea che ha mosso la creazione artistica, dell’origine dell’opera quindi e, di conseguenza, del processo che ha portato alla sua completa realizzazione. Siamo portati a domandarci in che modo è avvenuta la metamorfosi della materia nuda e informe all’opera densa di significato, ponendo l’accento sull’aspetto progettuale, non meno importante del risultato. Gli artisti ci spingono infatti a contemplare l’invisibile, a immaginare lo step della creazione, come qualcosa di necessario ai fini della comprensione dell’opera d’arte. Il percorso, sia intellettuale che concreto di ogni artista, si deduce chiaramente grazie a quei caratteri profondamente soggettivi che eliminano qualunque ipotesi di correnti e influenze comuni, stimolando la riflessione. Attraverso l’abbraccio tra antropologia, architettura ed arti visuali, l’esposizione, curata da Anna Caridi e Raffaella Lupi, mira a valorizzare l’elemento crudo e materico della terra, tornando a donargli la giusta importanza. Molteplici i materiali utilizzati: carta, ceramica, silice, smalti, ecc., assemblati in modo tale da dar vita a opere curiose e interessanti. Gli elementi, essenziali e primordiali, vengono evocati attraverso l’incontro di queste materie pure e dense, estremamente corporee, suscitando sguardi (in)consci al passato, alla storia, alle origini. E’ una mostra che sicuramente scuote gli animi e attiva le menti, è un invito a cercare qualcosa che forse si è perduto o dimenticato. Vale la pena citare gli artefici di queste creazioni, tutti molto attivi nel mondo dell’arte contemporanea: A3 Paesaggio (Berni, Ducoli, Fabriani), Angelo Aligia, Nino Caruso, Francesca Cataldi, Antonio Grieco, Riccardo Monachesi, Jasmine Pignatelli, Tiziana Rivoni e Yosuke Taki.



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts «Il nostro è il migliore dei mondi possibile. [...] Per quanto sia tutto così perfetto, per sopravvivere abbiamo bi… https://t.co/q9bgEEsXRo
SlidingArts RT @Elena_Bozzo: L’#ABC de #LAmicaGeniale: dalla A alla Z, tutto quello che ci ha insegnato #ElenaFerrante ➡️ https://t.co/IdrJVuW8xX #MyBr
SlidingArts #LAmicaGeniale dalla A alla Z ➡️ https://t.co/KHSAcmpYcm. Un originale alfabeto tratto dal romanzo di… https://t.co/rwiDJ1TJhw
SlidingArts RT @ModerneOdissee: Tutto pronto per la prima presentazione del libro Moderne Odissee 🌍. Oggi 3 novembre, su iniziativa della Fondazione Gi…
SlidingArts RT @ModerneOdissee: “MODERNE ODISSEE. 🌍 Viaggio consapevole tra gli irrisolti drammi e i profondi cambiamenti del nostro tempo” è il nuovo…
SlidingArts «I libri sono tutto. I libri sono la vita» Addio alla grande #IngeFeltrinelli https://t.co/fzjwhbSg0X
SlidingArts Urbani Tartufi continua a sorprendere e ad essere un grande testimonial dell’Italia in uno scenario d’eccezione: al… https://t.co/dFP4K6Fisa
SlidingArts Per noi i consigli di lettura non finiscono con l’estate. Vi raccontiamo cos’ha letto ultimamente @martasuilibri in… https://t.co/65HRzLfJFH
SlidingArts Quali libri portare in vacanza? Ecco qualche consiglio flash @martasuilibri per riempire una valigia di libri, per… https://t.co/7HrCbev5ce

 

Partner