In occasione della presentazione di Journey into Fragility di Maria Rebecca Ballestra, Sliding Arts è sbarcata per la prima volta all’Isola Certosa di Venezia. L’Isola, a pochi “bordi” dalla Biennale e da Piazza San Marco, è una piacevole sorpresa per chi crede che Venezia sia solo Piazza San Marco, Lido e Murano. Durante la conferenza stampa dell’evento che ha celebrato l’inaugurazione delle tre installazioni di Journey into Fragility, è intervenuto come rappresentante dell’Isola che le ospita, Alberto Sonino, CEO di Vento di Venezia, società che ne amministra le attività. L’Isola dal passato ricco di storia con la sua Certosa quattrocentesca, ha dalla sua anche un patrimonio naturalistico degno di nota. Sono molte, infatti, le specie di alberi presenti, non per forza tipici della laguna veneta: boschetti di pioppi bianchi, neri e frassini, specie arboree ed arbustive non originarie (robinia, bagolaro e gelso, piante da frutto, ligustro giapponese, evonimo giapponese). Negli anni è stata teatro di esercitazioni militari e deposito che ne hanno depauperato parte delle caratteristiche naturali. Dopo un’attenta e preziosa bonifica, sta tornando ora ad essere uno spazio da valorizzare quanto prima. Alberto Sonino, laureato in legge, appassionato ecologista e uomo di mare, si è fatto promotore di un progetto tanto ambizioso quanto affascinante: ridare l’Isola della Certosa ai veneziani ed ai suoi ospiti. Il potenziale è enorme, innanzitutto si tratta di uno spazio verde unico e pubblico al centro di Venezia, che conterrà al suo interno opere e luoghi dedicati all’arte. La passione per il mare ha fatto si che venisse costruito un approdo per la nautica da diporto da 5 a 60 metri con oltre 300 ormeggi, per accogliere qualsiasi tipo d’imbarcazione a vela e a motore. La vela e gli sport nautici saranno le vere attività protagoniste dell’isola che, unite al parco che ospita ora le installazioni artistiche di Maria Rebecca Ballestra, renderanno l’accoglienza e l’offerta uniche nel suo genere.

VIDEOINTERVISTAhttps://www.youtube.com/watch?v=NMN_1fn88ec&feature=youtu.be



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts 🌷📚 È primavera, sbocciano fiori e fioriscono libri. Quattro consigli libreschi su Sliding Arts #booklovershttps://t.co/msJAEoWUcB
SlidingArts Tra le nomination di stasera @TheAcademy: @CMBYNFilm dell'italiano Guadagnino ➡️ https://t.co/Ie9h9BtMVC,https://t.co/6xujKnh8O6
SlidingArts «Call me by your name» è il nuovo film di Luca Guadagnino, ora nelle sale e candidato a 4 premi Oscar 🏆 ➡️… https://t.co/ZrfLwtYDyl
SlidingArts Se siete a corto di idee su cosa leggere, ci pensiamo noi. Uno dei nostri propositi del 2018 è quello di scrivere u… https://t.co/AHX5f72npk
SlidingArts Al Teatro Mancinelli di Orvieto con Maria Pia De Vito, Gino Paoli e Danilo Rea. In Core/Coração, Napoli e il Brasil… https://t.co/Z5laxSJa8v
SlidingArts Bottoni sardi e lucioles parigine, l’augurio di un sereno Natale da parte del team Sliding Arts ✨#slidingartshttps://t.co/ByXI00LhXg
SlidingArts RT @valentinacefalu: Mito indiscusso e icona di stile https://t.co/0ScNdpHCNr
SlidingArts «.. Poi arriva a una cena una donna con un pantalone nero da smoking e una camicia di seta bianca, un classico perf… https://t.co/am79NPaY5t
SlidingArts RT @LaFeltrinelli: I libri ci emozionano, ci fanno sognare, ci commuovono. E quante storie raccontano? Ecco il nostro regalo per voi, una s…

 

Partner