Che siate di Milano, di Genova o di Roma. Che siate insomma abitanti della nostra bella penisola, frugate bene negli armadi e scommettiamo che almeno uno dei capi in cachemire che possedete porta l’etichetta di Gentry Portofino. Già perché a partire dagli anni ’70, il cashmere all’italiana è stato firmato dalla famiglia BertelliTorelli per Gentry Portofino, marchio made in Genoa già consacrato da riviste come Vogue. Oggi l’esperienza e l’amore per il cashmere della famiglia si fondono nuovamente sotto il nome di Cannery: un sito online tutto da scoprire che offre capi in puro cashmere a prezzi più che abbordabili. A raccontare l’evoluzione aziendale è Francesca Grassi Mantelli.

Da Gentry Portofino a Cannery. E’ bello vedere come i capi in cashmere di sartoria tradizionale vengano riproposti su richiesta del mercato della moda con prezzi competitivi e diventino alla portata di tutti grazie al web e alla modalità di vendita online. Come è nata l’idea?

Nella famiglia di mio marito Camillo si può proprio dire che il cashmere scorra nelle vene! Maia, la sua mamma, e Camillo, zio da cui prende il nome, fondarono GentryPortofino negli anni 70. Successivamente sono state portate avanti collaborazioni con grandi marchi quali Coveri, Ferrè e Ralph Lauren. Il fil rouge è sempre stato pregiatezza e alta qualità Made in Italy. Ci piaceva l’idea di dare continuità a questa tradizione, sfruttando allo stesso tempo però gli strumenti tecnologici più avanzati. E-commerce e M-commerce sono infatti per noi la base per raggiungere i clienti in tutto il mondo. E per comunicare con loro ci appoggiamo ai potenti mezzi digitali: siamo infatti presenti su Facebook, Twitter, Instagram, Google+ e Linkedin che rappresentano fortissimi drive per la crescita di attività online come la nostra.

Una new entry molto originale è sicuramente il servizio MyCannery, che permette di personalizzare i vostri modelli in cashmere secondo i gusti e le esigenze di ognuno.

Esattamente. Per noi è molto importante offrire un servizio al cliente che sia davvero speciale. Chi meglio di noi stessi conosce le proprie esigenze e i propri gusti? Noi offriamo dunque la possibilità di personalizzare misure, colori e alcuni dettagli dei nostri maglioni per assicurarsi di acquistare un capo unico e personale. Inoltre crediamo nella creatività e fantasia dei nostri clienti: l’accessibilità immediata di informazioni e immagini oggi giorno fa si che tutti quanti ci sentiamo un po’ cuochi, un po’ artisti e sicuramente anche un po’ stilisti. Su MyCannery è quindi possibile inviare schizzi o idee di modelli, che potranno essere selezionati e inseriti nella prossima collezione e che porteranno il nome di chi li ha ideati. Una sorta di “crowd designig” insomma!

Quali sono i consigli e le proposte di Cannery per Natale? Berretti, guanti e sciarpe calde potrebbero essere una soluzione: si prospetta un gelido inverno, a detta dei metereologi il più freddo del secolo!

Morbidissimi cappellini e guanti in cashmere sono certamente una buona soluzione per il Natale: guanti a nido d’ape oppure lunghi fino al gomito sono particolarmente apprezzati, così come la copertina per culla che offriamo sia in azzurro che in rosa (oltre a grigio e brown) e il poncho di ogni colore da indossare in ogni occasione.

La moda sembra ormai chiedere marchi che producono abbigliamento elegante e raffinato, peculiarità di Cannery. Quali sono i vostri programmi aziendali per il futuro?

Sicuramente continuare a produrre capi pregiati a prezzi accessibili, avvicinarsi sempre di più ai nostri clienti, ed espanderci all’estero contribuendo a promuovere il Made in Italy.

 

Trovate le collezioni in cashmere e tutte le informazioni sui tempi di consegna sul sito www.cannery.it.

Buon caldo Natale con Cannery!



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts 📌🎶Per il settimo anno consecutivo Fondazione Monini presenta Musica da #CasaMenotti, 27 concerti gratuiti che si te… https://t.co/qEDaXEeYT1
SlidingArts Inizia l'estate e la #Spagna si conferma tra le mete più scelte, scopriamo insieme Siviglia, nel cuore dell'Andalus… https://t.co/5dcQ7R39Mv
SlidingArts 📚🌼 La consideriamo estate ma è ancora primavera sulla carta. E quindi #primaverasuilibri2 con i consigli di… https://t.co/z9wx7Jeqdh
SlidingArts La testimonianza della nostra coraggiosa @martasuilibri su @Corriere_Salute. Forza Marta! 💪🏻➡️… https://t.co/7DugtI282y
SlidingArts 🌷📚 È primavera, sbocciano fiori e fioriscono libri. Quattro consigli libreschi su Sliding Arts #booklovershttps://t.co/msJAEoWUcB
SlidingArts Tra le nomination di stasera @TheAcademy: @CMBYNFilm dell'italiano Guadagnino ➡️ https://t.co/Ie9h9BtMVC,https://t.co/6xujKnh8O6
SlidingArts «Call me by your name» è il nuovo film di Luca Guadagnino, ora nelle sale e candidato a 4 premi Oscar 🏆 ➡️… https://t.co/ZrfLwtYDyl
SlidingArts Se siete a corto di idee su cosa leggere, ci pensiamo noi. Uno dei nostri propositi del 2018 è quello di scrivere u… https://t.co/AHX5f72npk
SlidingArts Al Teatro Mancinelli di Orvieto con Maria Pia De Vito, Gino Paoli e Danilo Rea. In Core/Coração, Napoli e il Brasil… https://t.co/Z5laxSJa8v

 

Partner