Nella settimana della moda tutto può succedere: il secondo piano del Marriot Hotel Flora di Via Veneto l’8 luglio si è trasformato per una sera in uno showroom, mentre gli ospiti degustavano quello che è stato definito un “Aperitivo bianco”, come il colore di pietanze e drink. Il progetto non poteva che chiamarsi “Room Service”: 12 stanze aperte per ospitare altrettanti designer che hanno presentato una preview e un private sale di abbigliamento e accessori. Caratteristica comune: qualità dei materiali e lavorazione made in Italy. L’iniziativa per AltaRoma, giunta quest’anno alla quarta edizione, è stata ideata e curata da Simonetta GianfeliciRoom Service nasce con l’intento di far conoscere e valorizzare le abilità artigianali della migliore tradizione italiana attraverso la creatività di giovani designer dotati di straordinaria abilità e spiccato senso estetico. Ciascun designer esalta, attraverso una magica combinazione di forme, materiali e colori, le proprie creazioni. A Room Service, abiti, gioielli e accessori non sono esposti, ma messi in scena.” I 12 designer selezionati quest’anno erano: Anna Porcu, Badura, Eau d’Italie, Flavia La Rocca, Lucia Odescalchi, Lucilla Paci, MANŪI, Mariù De Sica, Monica Albanese, Nicotra di San Giacomo – Tessitori di gioielli, Paola Grande Gioielli e Patrizia Corvaglia.