Andrea Iervolino, nato in Italia ma canadese d’adozione, è il più giovane produttore cinematografico del panorama odierno, un successo che si è creato da solo, dal nulla. La sua carriera è partita dall’Italia: da giovanissimo ha prodotto diversi spettacoli teatrali riuscendo a coinvolgere capitali da imprenditori locali e persone appassionate ai suoi progetti. Finita l’esperienza teatrale ha deciso di dar spazio alla sua grande passione, il cinema. Bruciando una tappa dietro l’altra, si è imposto subito come un imprenditore ricco di idee e capacità manageriali. In pochi anni ha prodotto più di 40 film ed è venuto in contatto con alcuni dei più importanti attori di Hollywood. Al Pacino è stato il protagonista di “The Humbling” (http://slidingarts.com/film-festivals-theatres/273-intervista-ad-ambi-pictures-alla-71-mostra-del-cinema-di-venezia-con-the-humbling), mentre la diva di Sex & the City Sarah Jessica Parker ha girato a RomaAll Roads Lead to Rome”. Dal 2013 è affiancato da una business partner d’eccezione Lady Monika Bacardi, con la quale ha fondato la casa di produzione cinematografica AMBI Pictures (http://slidingarts.com/film-festivals-theatres/244-festival-di-cannes-2014-ambi-distribution-punta-sul-cinema-made-in-italy). Il suo credo è quello di riportare in auge un concetto di cinema italiano purtroppo perso negli anni, coinvolgendo in produzioni italiane attori di fama internazionale. Un altro segno distintivo delle produzioni AMBI è la presenza ai maggiori festival cinematografici internazionali, da Cannes a Venezia, passando per Roma, dove la scorsa edizione ha presentato “Tre Tocchi” (http://slidingarts.com/film-festivals-theatres/284-festival-del-film-di-roma-marco-risi-e-ambi-pictures-presentano-tre-tocchi-un-racconto-sull-essere-attore), co-prodotto con il regista Marco RisiL’ambizione è tanta, così come le competenze, e i risultati sono dalla sua parte. Ora risiede a Toronto, l’Hollywood del Nord America. Nelle sedi dei più importanti studi di post produzione l’ambiente è giovane e stimolante. E Andrea Iervolino non si ferma mai, tra i suoi ultimi progetti sta cercando di realizzare uno studio di giovani provenienti da varie formazioni per creare una propria scuola a supporto delle sue produzioni. Chi non ha ancora sentito parlare di lui dovrà ricredersi, Andrea Iervolino è testimone di come i giovani italiani possano fare grandi le proprie idee anche in un panorama internazionale.



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts 📌🎶Per il settimo anno consecutivo Fondazione Monini presenta Musica da #CasaMenotti, 27 concerti gratuiti che si te… https://t.co/qEDaXEeYT1
SlidingArts Inizia l'estate e la #Spagna si conferma tra le mete più scelte, scopriamo insieme Siviglia, nel cuore dell'Andalus… https://t.co/5dcQ7R39Mv
SlidingArts 📚🌼 La consideriamo estate ma è ancora primavera sulla carta. E quindi #primaverasuilibri2 con i consigli di… https://t.co/z9wx7Jeqdh
SlidingArts La testimonianza della nostra coraggiosa @martasuilibri su @Corriere_Salute. Forza Marta! 💪🏻➡️… https://t.co/7DugtI282y
SlidingArts 🌷📚 È primavera, sbocciano fiori e fioriscono libri. Quattro consigli libreschi su Sliding Arts #booklovershttps://t.co/msJAEoWUcB
SlidingArts Tra le nomination di stasera @TheAcademy: @CMBYNFilm dell'italiano Guadagnino ➡️ https://t.co/Ie9h9BtMVC,https://t.co/6xujKnh8O6
SlidingArts «Call me by your name» è il nuovo film di Luca Guadagnino, ora nelle sale e candidato a 4 premi Oscar 🏆 ➡️… https://t.co/ZrfLwtYDyl
SlidingArts Se siete a corto di idee su cosa leggere, ci pensiamo noi. Uno dei nostri propositi del 2018 è quello di scrivere u… https://t.co/AHX5f72npk
SlidingArts Al Teatro Mancinelli di Orvieto con Maria Pia De Vito, Gino Paoli e Danilo Rea. In Core/Coração, Napoli e il Brasil… https://t.co/Z5laxSJa8v

 

Partner