Ma sì, ogni tanto ci vuole un bel film sul rapporto madre-figlia, uno di quelli che ti fa commuovere, che ti scalda il cuore e ti mostra un modello genitoriale da imitare in tutto e per tutto. Peccato che, a parte il titolo, questa pellicola sia tutto il contrario. Joan Crawford è stata un'attrice hollywoodiana acclamata e celeberrima, premiata nel 1946 con un Oscar come miglior attrice protagonista (per "Mildred Pierce" se vi interessa). E questa è la storia della sua vita adulta e del suo ruol…

Un titolo semplice quanto azzeccato, perché riferito a un film che gira attorno a quattro personaggi e alla loro messa in scena di “Bella figlia dell'amore”, un quartetto del verdiano “Rigoletto”. In una elegantissima casa di riposo per musicisti e cantanti d'opera si sta allestendo l'annuale spettacolo per raccogliere fondi. Per il gran finale è prevista la performance di quattro grandi cantanti che nonostante gli anni trascorsi, gli acciacchi e le incomprensioni, riusciranno con successo a cal…

Lo scorso 11 Giugno al Teatro Tor Bella Monaca ha debuttato lo spettacolo "In questo mondo di eroi", scritto e diretto da Francesco Di Chio con la direzione artistica di Rossella Izzo. Per tre sere la compagnia, formata da giovani attori provenienti dalla scuola di cinema "Actor's Planet", diretta dalla stessa Izzo, ha allietato il pubblico con una commedia originale, ambientata in un call center subito dopo l'orario di chiusura. In questo mondo di eroi... c'è ancora un gruppo di ladri! O almeno…

Miele, un'italiana a Cannes

Esordio alla regia per l’attrice Valeria Golino nella sezione “Un Certain Regard” del 66esimo Festival di Cannes ed è subito premio. La sua pellicola "Miele" ha vinto la menzione speciale della Giuria Ecumenica a pari merito con “Like Father, Like Son” del regista giapponese Kore-Eda Hirokazu. E meno male che il cinema nostrano qualche soddisfazione l’ha portata a casa, che se aspettavamo l’osannata “La Grande Bellezza” di Sorrentino potevamo restare a bocca asciutta. Per la sua opera prima, la…

La critica di Cannes non perdona

La vendetta è un piatto che si serve freddo. E’ abbastanza chiaro che il regista Nicolas Winding Refn non era a conoscenza del famoso proverbio nel momento in cui ha iniziato a girare "Solo Dio perdona", presentato in concorso al Festival di Cannes 2013 e la cui proiezione ha riscosso pochi applausi e molti fischi. Qualsiasi critico che si rispetti si domanda però cosa abbia contribuito all’insuccesso di un film, soprattutto se si parla del secondo attesissimo lavoro del regista di "Drive" e se…

Jeune et Jolie, a Cannes tra sesso e bellezza

Era il 1967 quando il regista Luis Buñuel faceva debuttare “Bella di giorno” alla 32ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, creando scandalo per la trama tratta dal romanzo di Joseph Kessel. Nonostante questo, il film si aggiudicò il prestigioso Leone d’Oro, forse anche grazie all’interpretazione di una giovanissima e straordinaria Catherine Deneuve. Poco meno di cinquant’anni dopo, il tema delicatissimo della prostituzione si è ripresentato sugli schermi alla 66esima edizione…


Se alcuni di voi pensano sia il classico musical dove si balla e si canta, attenzione – è un operatic musical, ovvero un’opera lirica dei nostri giorni. In altre parole, cantano sempre. In continuazione. Si consiglia quindi esclusivamente agli amanti del genere che non risentono di colpi di sonno. "Les Misérables" (per gli amici "Les Miz") è  un enorme successo di pubblico basato sulla trama dell’omonimo capolavoro di Victor Hugo e vincitore di ben 8 Tony Awards. Grande sorpresa dunque che appro…


Tom e Violet, innamorati e felici, decidono di sposarsi. Purtroppo una interminabile sequenza di imprevisti li porterà a rinviare sempre più la data delle loro nozze.. come andrà a finire? Ovvio, si sposeranno. Siamo chiari - è una commedia romantica made in Hollywood, c'è qualcuno che ha dei dubbi sul suo prevedibilissimo lieto fine? Non credo proprio. Meno prevedibile però il resto della trama. A posticipare le nozze ci si potrebbe infatti aspettare qualche gag spassosa e un paio di colpi di s…

Lincoln & Lewis

Un protagonista della storia del cinema americano interpreta un protagonista della storia politica americana. Daniel Day-Lewis conquista il suo terzo Oscar diventando letteralmente Lincoln. Le differenze con l'originale sono minime, tuttavia la grandezza del personaggio non basta a fare un gran film. Innanzitutto per chi è digiuno di storia americana la prima parte non è molto chiara, la vicenda ha inizio in medias res e risulta difficile capire cosa stia succedendo. Il presidente conquista da s…

Pina Bausch vista dagli occhi di Wim Wenders

Pathos, frustrazione, libertà, angoscia, amore: questo quello che vivrete guardando “Pina 3D” (film del 2011 diretto da Wim Wenders), uno dei più grandi contributi all’emozionante quanto discussa arte teatrale di Pina Bausch. Wim Wenders vede per la prima volta "Café Müller" a Venezia, nel 1985, in occasione di una retrospettiva sul lavoro della coreografa. L’incontro tra i due artisti dà vita ad una lunga amicizia, e col passare del tempo, al progetto di un film insieme. Ma Wenders, ritenendo f…

Anna Karenina è un film per appassionati di lenti ed inesorabili melodrammi, nel pieno rispetto della tradizione. Joe Wright, ormai esperto del genere, questa volta si avvale di originali effetti visivi che ricordano il teatro. La scenografia cambia di continuo sotto i nostri occhi: mentre gli attori recitano, i vari elementi dello sfondo cominciano a mutare per passare alla location successiva. All’inizio del film, quando ancora non abbiamo familiarizzato con questo meccanismo, ci troviamo spae…

I prequel possono essere interessanti ma in Italia quando si parla del Mago di Oz alcuni conoscono la storia di Dorothy, altri nemmeno quella. Da noi a quanto pare nessuno si è mai chiesto come la perfida Strega dell'Ovest sia diventata così, quando "Il grande e potente Oz" è arrivato nelle sale, la storia sul passato del mago e delle streghe era sconosciuta. L. Frank Baum ha sicuramente dato il meglio di sè con le avventure della bambina piovuta dal Kansas. Sam Raimi dirige un intrigante James…

L'amore sotto sopra

"La mia storia riguarda l’amore. Taluni dicono che i veri innamorati sono un’unica anima separata alla nascita. E quelle due metà sempre brameranno di unirsi." Un film che è stato paragonato in modo inappropriato ad un "Romeo e Giulietta" in chiave moderna. Anche se, stando prettamente alle scene in apertura, qualcosa alla Baz Luhrmann ce la si poteva pure aspettare. Per chi avesse visto anche solo il trailer di “Upside Down”, c’è da dire che già si sapeva che questa eco sarebbe rimasta una pare…

Buon compleanno

Colazione da Tiffany”. Tre parole, come le tre scene che si insinuano nell’immaginario collettivo di ognuno di noi. Audrey Hepburn davanti le vetrine della famosa gioielleria scaccia-paturnie alla fine della Quinta Strada di New York, all’alba, che fa colazione con Rayban Wayfarer nel vestito di Givenchy battuto all’asta da Christie's a Londra per 410.000 sterline, circa 600.000 euro. Ancora, Audrey Hepburn che canta e suona l’intramontabile "Moon river" in una finestra del Village, con tanto d…

Stai aspettando un treno, un treno che ti porterà lontano. Sai dove speri ti porterà, ma non puoi esserne sicura. Ma non importa: perché saremo insieme.” 4 premi Oscar 2011 e altrettante nomination. Questi solo alcuni dei riconoscimenti per il film di Christopher Nolan. Il lavoro di Dominic Cobb (Leonardo DiCaprio) è quello di entrare nelle menti della persone infiltrandosi nei loro sogni: tramite la tecnica del sogno condiviso è possibile rubarne i segreti. Sfortunatamente, Dom deve fare spess…

Viaggiatore, portati le valigie al piano di sopra, che qui la felicità pesa.” Chi si sognerebbe di aprire un film con la cinepresa che insegue il passo svelto di una Carolina Crescentini in vestito da sposa, di pedinarla tra gli alberi di ulivo, di guardarla salire le scale con passo deciso e di inquadrarla, infine, con lo sguardo fermo su di un uomo e la pistola nera che punta al cuore, sopra l’abito bianco? Ci ha pensato Ferzan Özpetek. Chi sono le "Mine vaganti", che danno il nome alla sua p…

Strane combinazioni per l’esordiente regista Massy Tadjedin. Da una parte cast d’eccezione, ottima pubblicità, debutto al Toronto Film Festival, posto d’onore all’ultima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma. Tutte le carte giuste insomma per riscuotere un più che discreto successo. Dall’altra il bluff della platea. I numeri parlano chiaro: il box office italiano registra appena 569.908 euro su 238 schermi che sottolinea l’apprezzamento scarso da parte del pubblico. Che "Last Nig…

Gli scrittori giapponesi, si sa, hanno una loro eleganza frastagliata nel raccontare storie al limite della realtà ma che trasudano umanità (un esempio su tutti: "Norwegian Wood -  Tokyo Blues"  di Haruki Murakami). Cavalcando l’onda orientalista, Mark Romanek decide di proiettare sugli schermi la sua visione di “Non lasciarmi”, omonimo romanzo di Kazuo Ishiguro. Il film si apre sui melanconici ricordi di Kathy H. Lei e i suoi compagni Tommy e Ruth hanno frequentato la scuola di "Hailsham", un l…

Love Story 1970” è tratto dal best seller di Erich Segal, all’epoca un successo planetario. La dedica del libro, in latino, recita: “…Namque... Solebatis meas esse aliquid putare nugas”. Originariamente: “Infatti tu eri solito ritenere che le mie cosucce valessero qualcosa”. La citazione, leggermente rivisitata al plurale da Segal, fa riferimento al "Carme 1" di Catullo in cui l’autore si rivolge a Cornelio Nepote. Il film, per la regia di Arthur Hiller, è stato candidato a 7 premi Oscar, vince…

Tutto è

Dai produttori di "Juno" e tratto dal romanzo epistolare di Stephen Chbosky, “Noi siamo infinito” è uscito nelle sale italiane il 14 febbraio 2013. Un film che prende il titolo dalla rivisitazione di una frase del protagonista che, portato da una macchina in corsa sotto lo stesso tunnel che la cinepresa segue all’inizio del film, dà voce a un pensiero guardando la ragazza di cui è innamorato: “Mi sento infinito.” A confermare le difficoltà dei nostri traduttori davanti al titolo di un film in li…

Un giorno - Dex ed Em, il bianco e il nero

Per me fu un giorno memorabile, perché mi cambiò molto. Ma in ogni vita succede lo stesso. Immaginiamo un giorno a scelta isolato dal contesto e pensiamo a come sarebbe differente il corso della vita.  15 Luglio 1988. In Gran Bretagna, è il giorno di San Swithin. La filastrocca, rivisitata dall’autore del romanzo David Nicholls, recita così: “Se a San Swithin ti piove in testa, vedrai, vedrai, vedrai che qualcosa resta.” Per Emma e Dexter, è il giorno (non a caso, piovoso) della laurea. A part…

Editoriale #1 Ripartiamo da Gatsby

La vetrina culturale "Sliding Arts" apre le sue porte al pubblico questo maggio 2013. Con lo scopo di fornire al lettore un quadro dei principali avvenimenti, Sliding Arts e i suoi collaboratori seguono in assoluta anteprima le maggiori iniziative artistiche e le commentano per voi. Questo editoriale d’esordio esce contemporaneamente alla 66esima edizione del Festival di Cannes, tra i più importanti eventi cinematografici al mondo. Dicono che precursore dei tempi sia colui che per primo ha delle…

Piccola e rara perla teatrale dei giorni d’oggi, la commedia “Allora come va?” è andata in scena al Teatro Manhattan dal 5 al 10 Marzo e riaprirà a breve i battenti al Teatroinscatola di Trastevere. Quattro cugini dell’alta borghesia si ritrovano nella sala d’attesa della Clinica Salus per il tanto sospirato passaggio a miglior vita del loro ricchissimo zio Ferdinando Ferrer. Presenza fantasma dietro la porta della sala operatoria, lo zio viene dipinto dai nipoti come il Paperon de’ Paperoni del…

L’opera più conosciuta di Camille Saint-Saëns (l’autore de "Il carnevale degli animali" per capirci) arriva al teatro dell’Opera di Roma dal 5 al 13 aprile. A curare l’allestimento la "Fura del Baus" di Carlus Padrissa, gruppo catalano celebre per i suoi allestimenti all’insegna dell’re-invenzione, delle tecnologie digitali e della contemporaneità, che questa volta mette in scena uno spettacolo minimalista che lascia bocca aperta. Peccato che non lo faccia in senso buono. Primo atto. La scena si…

Urge - Alessandro Bergonzoni

Si è svolto venerdì 19 e sabato 20 aprile, presso la Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica di Roma lo spettacolo “Urge”, di Alessandro Bergonzoni, già sold out in moltissimi teatri d'Italia, scritto e diretto con Riccardo Rodolfi. Come nel premiatissimo “Nel”, protagonista assoluta del lavoro teatrale è la parola ed il potere fantastico che riesce a trasmettere agli spettatori, divenendo insieme immagine, riflessione e risata. Questa peculiarità dell'artista bolognese, troppo spesso d…



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts Con "Valigia Diplomatica" Antonio Morabito racconta la sua carriera diplomatica: un lungo percorso fatto di... https://t.co/KKsiaE58pv
SlidingArts Nasceva oggi... Sliding Arts! Nel giorno del nostro quarto compleanno ricordiamo quello di una persona molto... https://t.co/isJgxgHZhX
SlidingArts RT @SalonedelLibro: «Il lavoro non mi piace, ma mi piace quello che c’è nel lavoro: la possibilità di trovare se stessi» #JosephConrad #P
SlidingArts RT @sellerioeditore: #Unavitacometante un libro che si divora ad una velocità tale che 1104 pagine non sembrano abbastanza @SlidingArts ht…
SlidingArts RT @martasuilibri: Quando gli scrittori interagiscono coi lettori #ètuttomoltobello 📚❤️ https://t.co/SilB7FwY3M
SlidingArts Grazie a #HanyaYanagihara che ha scritto un libro magnifico.Lo consiglia @martasuilibri su #BookLovers 📚➡️… https://t.co/zjJKbjKgTt
SlidingArts #LaBellaELaBestia: personaggi e aspettative del nuovo live-action con #EmmaWatson firmato #Disney ➡️… https://t.co/jfh3BCHdvj
SlidingArts Appuntamento il 3 aprile al Petruzzelli di Bari per il concerto della Young Talents Orchestra EY a sostegno di Avsi… https://t.co/kxRHeHXob5
SlidingArts #UominiNudi di #AliciaGimenezBartlett è stata una lettura per niente noiosa. @martasuilibri 📚 vi spiega perché su… https://t.co/BR8ZnHgR82

 

Partner