Femminicidi, botte dentro casa, donne prese al collo o azzittite con insulti. Nella foto il dettaglio dell'occhio colpito di una ragazza, i segni lividi di un pugno, della violenza da parte di un uomo. Parte domani sui quotidiani la campagna pubblicitaria Yamamay "Ferma il bastardo" mentre nei mille punti vendita dei negozi di intimo, le commesse indosseranno una maglietta con lo slogan. Ad accompagnare la fotografia forte del manifesto parole dello stesso calibro: "Denuncia il violento, i tuoi diritti esistono fino a che sei in grado di difenderli. Dai forza a chi non ce l'ha, condividi questo messaggio per reagire insieme." Al Ministero delle Pari Opportunità è stata chiesta l'autorizzazione a indicare sul manifesto anche il numero di telefono 1522 della Rete nazionale Antiviolenza. A parlare l’amministratore delegato di Yamamay, Gianluigi Cimmino: "Produciamo capi intimi, certo ma non abbiamo mai fatto una campagna non rispettosa delle donne. Che senso avrebbe? Le donne sono le nostre clienti. Sarebbe autolesionista. Mostrare i corpi femminili fa parte del nostro lavoro perché non esiste altro modo per fare vedere l’effetto di certi capi indossati. Ma non ci abbiamo mai giocato, mai forzato la mano. Mai ammiccato. Mai oltrepassato il buon gusto". L'hashtag da seguire per Twitter è #fermailbastardo. Nel 90% dei casi la violenza non viene denunciata. In Italia le vittime del 2012 sono state 124, una donna uccisa ogni due giorni. Uniti, per dire basta alla violenza sulle donne e attivarsi per cambiare il presente. Arrivare dritti al cuore e agli occhi: scuotere, turbare e far reagire. Ma nel modo giusto.



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts Con "Valigia Diplomatica" Antonio Morabito racconta la sua carriera diplomatica: un lungo percorso fatto di... https://t.co/KKsiaE58pv
SlidingArts Nasceva oggi... Sliding Arts! Nel giorno del nostro quarto compleanno ricordiamo quello di una persona molto... https://t.co/isJgxgHZhX
SlidingArts RT @SalonedelLibro: «Il lavoro non mi piace, ma mi piace quello che c’è nel lavoro: la possibilità di trovare se stessi» #JosephConrad #P
SlidingArts RT @sellerioeditore: #Unavitacometante un libro che si divora ad una velocità tale che 1104 pagine non sembrano abbastanza @SlidingArts ht…
SlidingArts RT @martasuilibri: Quando gli scrittori interagiscono coi lettori #ètuttomoltobello 📚❤️ https://t.co/SilB7FwY3M
SlidingArts Grazie a #HanyaYanagihara che ha scritto un libro magnifico.Lo consiglia @martasuilibri su #BookLovers 📚➡️… https://t.co/zjJKbjKgTt
SlidingArts #LaBellaELaBestia: personaggi e aspettative del nuovo live-action con #EmmaWatson firmato #Disney ➡️… https://t.co/jfh3BCHdvj
SlidingArts Appuntamento il 3 aprile al Petruzzelli di Bari per il concerto della Young Talents Orchestra EY a sostegno di Avsi… https://t.co/kxRHeHXob5
SlidingArts #UominiNudi di #AliciaGimenezBartlett è stata una lettura per niente noiosa. @martasuilibri 📚 vi spiega perché su… https://t.co/BR8ZnHgR82

 

Partner