Qual è l’evento che ogni anno richiama a sé i riflettori di tutto il mondo? Effettivamente ce ne sono diversi che possiamo elencare, ma nel mondo dello sport è sicuramente il Gran Premio di Montecarlo. La tappa del campionato di Formula Uno del Principato di Monaco è molto di più che una semplice gara. È la gara più impegnativa e stressante per piloti e tecnici dell’intera kermesse della Formula Uno. Sulla pista monegasca le auto vengono settate con un carico aerodinamico estremo, dai rapporti del cambio accorciati; cambio che verrà azionato in gara oltre quattromila volte. Il Gran Premio di Monaco è il primo circuito cittadino ad essere stato inserito nel campionato ed affonda le proprie radici nel lontano 14 aprile 1929, prima edizione assoluta. Negli anni il circuito è rimasto sempre lo stesso, a cambiare è stato però lo skyline del Principato di Monaco. Il vero boom edilizio si è avuto negli ’70, anni in cui Montecarlo ha fatto del jet set il suo credo. Le curve più famose del circuito come la piscina, la Rascasse, la curva del tabaccaio e la famosa curva a ferro di cavallo della vecchia stazione sono veri e propri templi e luoghi sacri dell’automobilismo mondiale. Proprio sulla U della vecchia stazione, curva più lenta dell’intero mondiale, da percorrere a 55 km/h, si affaccia uno dei simboli della Montecarlo luccicante e di respiro internazionale: l’Hotel Fairmont. Il Fairmont si può definire parte integrante del Gran Premio andando persino a coprire parte del circuito. Dopo la curva più lenta del mondiale, l'hotel "offre" l’unico tunnel del campionato mondiale di Formula Uno, e una delle curve più veloci di sempre (ben 280 km/h la percorrenza). L'albergo offre ai propri ospiti la possibilità di seguire il Gran Premio direttamente dal proprio lastrico solare all’ultimo piano dello stabile, ma se volete assicurarvi un’esperienza unica, sono diverse le stanze che affacciano direttamente sul circuito. Appuntamento quindi per gli appassionati, curiosi o intramontabili amatori delle quattro ruote più famose al mondo al 73°esimo Gran Premio di Montecarlo.



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts 🌷📚 È primavera, sbocciano fiori e fioriscono libri. Quattro consigli libreschi su Sliding Arts #booklovershttps://t.co/msJAEoWUcB
SlidingArts Tra le nomination di stasera @TheAcademy: @CMBYNFilm dell'italiano Guadagnino ➡️ https://t.co/Ie9h9BtMVC,https://t.co/6xujKnh8O6
SlidingArts «Call me by your name» è il nuovo film di Luca Guadagnino, ora nelle sale e candidato a 4 premi Oscar 🏆 ➡️… https://t.co/ZrfLwtYDyl
SlidingArts Se siete a corto di idee su cosa leggere, ci pensiamo noi. Uno dei nostri propositi del 2018 è quello di scrivere u… https://t.co/AHX5f72npk
SlidingArts Al Teatro Mancinelli di Orvieto con Maria Pia De Vito, Gino Paoli e Danilo Rea. In Core/Coração, Napoli e il Brasil… https://t.co/Z5laxSJa8v
SlidingArts Bottoni sardi e lucioles parigine, l’augurio di un sereno Natale da parte del team Sliding Arts ✨#slidingartshttps://t.co/ByXI00LhXg
SlidingArts RT @valentinacefalu: Mito indiscusso e icona di stile https://t.co/0ScNdpHCNr
SlidingArts «.. Poi arriva a una cena una donna con un pantalone nero da smoking e una camicia di seta bianca, un classico perf… https://t.co/am79NPaY5t
SlidingArts RT @LaFeltrinelli: I libri ci emozionano, ci fanno sognare, ci commuovono. E quante storie raccontano? Ecco il nostro regalo per voi, una s…

 

Partner