I concerti del 15 e 16 maggio hanno visto esibirsi sul podio dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai il direttore di casa Juraj Valcuha e come ospite il pianista e direttore russo Mikhail Pletnev. Nella prima parte del concerto Mikhail Pletnev ha eseguito al pianoforte, accompagnato dall’orchestra, il Concerto in La Minore op.54 di Schumann. Caratteristica ormai nota nelle esecuzioni di Pletnev è la sua particolarissima voglia di caratterizzare l’esecuzione; chi si aspettava un movimento allegro, ma affettuoso ed un suono più pieno, forse è rimasto stupito dalla tranquillità che invece ha voluto trasmettere il pianista. Le mani di Pletnev scorrevano tranquille e precise sulla tastiera del suo pianoforte Kwai, ma si vedeva e soprattutto si sentiva quanto di personale volesse metterci nell’esecuzione che, nonostante ciò, ha appassionato ed entusiasmato gli animi della gremita sala dell'Auditorium Toscanini di TorinoNel secondo tempo la sola Orchestra Sinfonica, diretta sempre da Juraj Valcuha, ha divinamente eseguito una delle sinfonie più belle mai scritte da Beethoven: la Sinfonia n.3 in Mi Bemolle Maggiore op.55 "Eroica". Tutti e quattro i movimenti hanno brillato e risaltato i vari timbri sorprendendo nei continui cambi di colore tipici delle opere beethoviane. Inizialmente dedicata ed ispirata alla persona di Napoleone Bonaparte in merito ai suoi valori illuministici tanto cari al compositore, il nome dell’opera è stato poi celermente intitolato "Sinfonia Eroica composta per festeggiare il sovvenire di un grand'uomo" quando Beethoven venne a conoscenza dell’auto-proclamazione ad Imperatore del celebre stratega militare. Vari studiosi sostengono che il tema principale di Beethoven sia partito dal finale dell’opera; in quanto l’idea tematica, sulla quale si basa la costruzione armonica, è costituita dal semplice tema già utilizzato nelle Variazioni op. 35 per pianoforte e nel finale del balletto "Le creature di Prometeo". Proprio questo balletto dove gli uomini cominciavano finalmente a mostrare ragione e sentimento, nell’Eroica, è stato letto come una sorta di celebrazione dell’artista che ha preso coscienza di sé.  Il prossimo appuntamento con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai è previsto la prossima settimana per il consueto doppio appuntamento, il 22 e 23 di maggio. Protagonista alla direzione della Sinfonica, ma anche pianista, sarà Alexander Lonquich che porterà in scena concerti e sinfonie di Mozart.



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts Inizia l'estate e la #Spagna si conferma tra le mete più scelte, scopriamo insieme Siviglia, nel cuore dell'Andalus… https://t.co/5dcQ7R39Mv
SlidingArts 📚🌼 La consideriamo estate ma è ancora primavera sulla carta. E quindi #primaverasuilibri2 con i consigli di… https://t.co/z9wx7Jeqdh
SlidingArts La testimonianza della nostra coraggiosa @martasuilibri su @Corriere_Salute. Forza Marta! 💪🏻➡️… https://t.co/7DugtI282y
SlidingArts 🌷📚 È primavera, sbocciano fiori e fioriscono libri. Quattro consigli libreschi su Sliding Arts #booklovershttps://t.co/msJAEoWUcB
SlidingArts Tra le nomination di stasera @TheAcademy: @CMBYNFilm dell'italiano Guadagnino ➡️ https://t.co/Ie9h9BtMVC,https://t.co/6xujKnh8O6
SlidingArts «Call me by your name» è il nuovo film di Luca Guadagnino, ora nelle sale e candidato a 4 premi Oscar 🏆 ➡️… https://t.co/ZrfLwtYDyl
SlidingArts Se siete a corto di idee su cosa leggere, ci pensiamo noi. Uno dei nostri propositi del 2018 è quello di scrivere u… https://t.co/AHX5f72npk
SlidingArts Al Teatro Mancinelli di Orvieto con Maria Pia De Vito, Gino Paoli e Danilo Rea. In Core/Coração, Napoli e il Brasil… https://t.co/Z5laxSJa8v
SlidingArts Bottoni sardi e lucioles parigine, l’augurio di un sereno Natale da parte del team Sliding Arts ✨#slidingartshttps://t.co/ByXI00LhXg

 

Partner