Comincia il 4 settembre MiTo Settembre Musica, arrivata quest’anno all’ottava edizione. Il sodalizio musicale fra Torino e Milano si conferma un grande avvenimento e richiama oggi più di 2000 musicisti tra orchestre, complessi e solisti d’eccezione. Non solo musica classica! Gli affezionati alla kermesse sanno già che le incursioni musicali dal mondo del jazz, del pop e dell’etnico diversificano l’offerta del già ricco programma classico. Il festival inizia sotto la Mole stasera al Teatro Regio con la Budapest Festival Orchestra diretta da Iván Fischer; come da abitudine sono tante le partecipazioni di orchestre straniere oltre alle nazionali del Teatro Regio, della Filarmonica di Torino, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, Orchestra Verdi e Pomeriggi Musicali di Milano. Da notare la sempre più meticolosa cura dell’organizzazione, che si è impegnata anche quest’anno a portare la musica al di fuori dei tradizionali palcoscenici teatrali. Tanti, infatti, i concerti organizzati in piazza, per le vie del centro e persino nelle periferie; il tutto per avvicinare più pubblico possibile alla musica, che non deve essere necessariamente qualcosa di istituzionale e formale, ma deve innanzitutto unire. I programmi previsti sono diversi: quello di Torino inizia con Brahms, Schubert, Mahler, Strauss, Dvorak, Kodaly; quello di Milano, dedicato alla memoria di Claudio Abbado, inizia con la Terza e Quarta Sinfonia di Brahms. Il programma ufficiale di tutte le giornate è consultabile sul sito ufficiale: www.mitosettembremusica.it