È cominciato dall’Auditorium Rai Arturo Toscanini di Torino il tour italiano del pianista più acclamato al mondo: Lang Lang. Recentemente nominato ambasciatore per l’EXPO 2015 di Milano, il pianista cinese ha proposto un programma che ha spaziato dal “Concerto Italiano” di Johann Sebastian Bach a grandi pagine romantiche come “Le stagioni” di Čajkovskij e i quattro “Scherzi” di Chopin, a dimostrazione della grande versatilità di esecuzione che è capace di mettere insieme in due ore di concerto. Il concerto, ovviamente tutto esaurito, è stato trasmesso in diretta su Rai5 e le frequenze radio di RadioRai3.  Dal vivo, in televisione e via radio, Lang Lang ha lasciato esterrefatti davanti a così tanta padronanza della tastiera e leggerezza nella presenza scenica - quest’ultima giudicata carente in altri pianisti - ma nel suo caso l’atteggiamento è tutt’altro che superficiale. L’immedesimazione nel testo musicale traspare proprio dal portamento di Lang Lang, che fa sembrare semplici cose che in verità non lo sono. Correre senza sbavature a ritmi scientifici nel barocco Bach, o “tirare” i tempi nel romantico Čajkovskij: Lang Lang mette a nudo tutto il genio artistico che c’è in lui. A differenza di altri fenomeni musicali che spesso sono venuti alla ribalta meritatamente, ma poi non hanno saputo reggere l’impegno che l’arte richiede a certi livelli, Lang Lang è la prova che ciò è possibile. Acclamato sia dai più esperti che dagli ascoltatori occasionali, è un artista che fa riscoprire la musica classica con piacere, senza per questo mercificarla, anzi elevandola con naturalezza. Averlo avuto a Torino, e soprattutto in Rai, quindi ad uso e consumo pubblico di tutti, è una grande dimostrazione di cosa è diventata in questi ultimi anni la piazza musicale Rai di Torino. Negli ultimi mesi grandi nomi della musica mondiale si sono susseguiti in tappe ed esibizioni degne di nota: da Martha Argerich a settembre in occasione di MiTo, a Krystian Zimerman, pianista polacco di talento e spirito, ed il concerto al Teatro Regio di Marc-André Hamelin. Gli impegni torinesi di Lang Lang non sono ancora finiti, oggi è salito in cattedra al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino per un master class di pianoforte, con allievi arrivati da tutta Italia per incontrare da vicino un grande della musica, e ricevere consigli da un Maestro di pianoforte d’eccezione. La tournée italiana dell’artista proseguirà a Roma, Firenze, Milano e Lampedusa. Il prossimo appuntamento è nella Capitale, venerdì 21 novembre alle 20.30 all’Auditorium Parco della Musica, per la stagione dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il nuovo recital, nel quale il Maestro proporrà tre sonate di Mozart (n. 5 KV 283, n. 4 KV 282 e n. 8 KV 310) e le Ballate di Chopin, andrà in diretta su Rai5 e RadioRai3.



 


 

Follow Us On Twitter - Image

twitter_right

SlidingArts Non è una moda, non è la moda, è un’eredità destinata a durare per sempre ✨➡️https://t.co/MmIpOMLs8lhttps://t.co/NSlanyMCoS
SlidingArts RT @martasuilibri: Oggi è il gran giorno! Io nel frattempo lo rileggo. 📖 ✨🌌 #OurSoulsAtNight #LeNostreAnimeDiNotte https://t.co/S1kyY8d3jJ
SlidingArts RT @martasuilibri: La meraviglia @UtetLibri 📚due libri da avere, assolutamente https://t.co/iwlD3zxEU5
SlidingArts La mostra di #MariagiuliaColace all'interno del festival di scrittrici #inQuiete a Roma presso la Libreria Tuba ➡️… https://t.co/iMLUtuvqVs
SlidingArts RT @martasuilibri: Finisco #LucyBarton per immergermi subito in #Tuttoèpossibile perché la parola chiave (e vincente) è sempre una: la semp…
SlidingArts Leone d'oro alla carriera per Robert #Redford e Jane #Fonda che presentano #LeNostreAnimeDiNotte a #Venezia74 ➡️… https://t.co/dSMK3WBqPp
SlidingArts Dedicato alla moglie Emma, #Belgravia è il nuovo romanzo di Julian #Fellowes ambientato nella Londra del 1840 ➡️… https://t.co/RXov8XzaC1
SlidingArts Il concerto "Le Rondini e la Nina" nella cornice de l'#Agnata, omaggio di Gaetano Curreri e Paolo Fresu a Dalla e D… https://t.co/4jKyJGfZEq

 

Partner